Vibrazioni e torri evaporative

Uno dei problemi che va assolutamente scongiurato sulle torri evaporative, soprattutto quando queste assumono dimensioni importanti, che richiedono di conseguenza ventilatori di diametro elevato, sono le vibrazioni.

Pur essendo la torre evaporativa una macchina semplice e meccanicamente molto elementare, ha un unico organo in movimento, che viene sottoposto a sollecitazioni importanti.

Il ventilatore funziona praticamente sempre, salvo nei momenti di fermo impianto e si tratta dell’organo che assicura il funzionamento termico della macchina.

 

Sulle torri evaporative di una certa importanza, il ventilatore assume diametri che superano tranquillamente il metro, con velocità periferiche della pala molto elevate, anche con bassi regimi di rotazione.

Un innesco di vibrazione a queste velocità, diventa pericoloso per la stabilità dell’elettroventilatore, portando alla rapida usura dei cuscinetti del motore elettrico o degli organi di trasmissione di potenza.

In casi estremi si può arrivare alla rottura delle pale, con conseguente danno irreparabile della struttura del diffusore dell’aria se non addirittura della struttura e dei componenti interni alla torre stessa.

Per scongiurare questi danni conseguenti, è necessaria una attenta, programmata e costante manutenzione.

Allo scopo di prevenire problemi, in caso di manifestarsi di sbilanciamenti al di fuori dei periodi di manutenzione programmata, si installano dei “vibra-switch”, ovvero degli interruttori di vibrazione, che intervengono segnalando un allarme o mettendo in blocco la torre evaporativa, al presentarsi di eccessive vibrazioni nel corpo ventilante.